21.10.2018 / VISITA ALLA BIENNALE ARCHITETTURA 2018 DI VENEZIA

L’umanità contribuisce attivamente a plasmare il mondo contemporaneo. L’impatto delle attività umane sulla geologia è così netto da alterare l’assetto del pianeta: siamo nell’era dell’Antropocene. Nonostante la consapevolezza di tale impatto, la crisi climatica ha rivelato la nostra interdipendenza dall’ecosistema e messo a nudo la fragilità di costruzioni che si ritenevano permanenti. I nuovi sviluppi nelle tecnologie verdi hanno contribuito a far fronte a eventi climatici sempre più intensi, ma la loro applicazione agli edifici sottende una percezione superata dell’ambiente costruito, concepito in semplice opposizione alla natura. Se l’Antropocene sembra segnare il momento in cui l’uomo  acquisisce il controllo della natura, esso rappresenta anche l’opportunità per prendere in considerazione nuovi approcci a queste sfide e garantire nuove espressioni di generosità. Generosità non solo tra umani, ma anche tra uomo e natura.

Le sempre più urgenti sfide ambientali contemporanee ci impongono la responsabilità di ripristinare l’equilibrio tra l’ambiente costruito e quello naturale. In quanto espressione  tecnologica fondamentale per l’uomo, l’architettura deve essere oggetto di reinvenzione; noi architetti dobbiamo considerare per chi o per che cosa costruiscono. Qual è la visione del mondo espressa attraverso gli edifici che realizziamo? Sebbene la professione sia sempre più relegata al ruolo di espressione o esperienza estetica, l’architettura ha il potere intrinseco di prefigurare un nuovo, ottimistico futuro per l’umanità. Attraverso il ripensamento del rapporto tra i nostri edifici e l’ecologia,  dovremmo considerare l’architettura come strumento per ridefinire l’intero ciclo costruttivo, dai componenti di base ai sistemi operativi. Another Generosity indaga la relazione tra natura e ambiente edificato e si interroga su come l’architettura possa favorire la creazione di un mondo in grado di sostenere la coesistenza simbiotica. Intende creare un’esperienza spaziale che intensifichi la nostra consapevolezza rispetto al mondo che ci circonda. La mostra è anche un tentativo di promuovere il dialogo, il dibattito e la critica, e individuare nuove modalità per plasmare il nostro mondo, adottando una forma diversa di generosità.

Domenica 21 ottobre 2018

VENEZIA – Arsenale – Biennale di Architettura

Visita alla Biennale  Architettura 2018 presso l’Arsenale.

A seguire visita dell’isola di Burano e dei suoi edifici storici accompagnati dalla storica  Barbara Marengo.

Il tour dell’isola è previsto con la motonave Osvaldo. 

 

Annunci
filosfilosofiadivita